Il Seggio del Popolo - Locanda
Home Attualità Eventi 5000 persone al concerto di Gigi Finizio alla Reggia di Portici. Successo...

5000 persone al concerto di Gigi Finizio alla Reggia di Portici. Successo per la raccolta fondi grazie al Sold out

Sarà finalmente costruita la casa di accoglienza per i bambini abbandonati e malati in Sicilia

l'-ecommerce del Sud Italia
l'-ecommerce del Sud Italia

5000 persone presenti ieri 1° luglio alla Reggia di Portici, al concerto del cantautore Gigi Finizio che aveva l’obiettivo, ampiamente raggiunto con il Sold Out, di una raccolta fondi al fine di costruire una dimora per bambini abbandonati a Gampilieri, in provincia di Messina, sostenendo difatti l’Emanuele Onlus, un’associazione cattolica di beneficenza attiva e molto conosciuta su tutto il territorio nazionale. Ad aprire e presentare il concerto è stata l’attrice Imma Pirone, grande l’emozione che ha trasmesso nel presentare tutti gli ospiti della serata e l’artista, sottolineando la grandezza del popolo napoletano che ha partecipato a questo enorme atto di solidarietà. Presenti sul palco ad inizio serata gli organizzatori, Pasquale Oliva e Gaetano Licata, vicepresidente e consigliere de L’Emanuele Onlus. “Tante persone pensavano che fosse una scommessa molto ardua quella di riuscire a riempire oltre 4500 posti nella meravigliosa Reggia di Portici, ma grazie all’aiuto del grande artista napoletano Gigi Finizio, nonostante le difficoltà organizzative ed i tempi ristretti ce l’abbiamo fatta – ha dichiarato Gaetano Licata – Spero che chi era pessimista sia venuto al concerto a vedere con i propri occhi ciò che è successo. Ringrazio veramente l’amministrazione Comunale di Portici che ha anche ricoperto il ruolo di mediatore, con la città metropolitana, con la soprintendenza ed il dipartimento di Agraria; insomma, il ‘Nord’ del Sud, Napoli, che aiuta il ‘Sud’ del Sud, la Sicilia, come è sempre stato fatto nella storia reciprocamente.

Presenti al concerto oltre Vincenzo Cuomo, sindaco di Portici, Antonio Sabino, delegato al Patrimonio per la città metropolitana e sindaco di Quarto, Anna Capasso dirigente al Patrimonio per la città metropolitana; Alessandro Costa, presidente della I Municipalità di Messina. “Non è facile riuscire a realizzare un concerto del genere qui, in questo luogo importantissimo. Per questo voglio ringraziare tutti quelli che hanno collaborato a questa impresa perché veramente è stata difficile – dichiara il protagonista della serata – un’iniziativa quella de L’Emanuele Onlus, che ho scelto appoggiare perché è importante che soprattutto dalla mia terra partano cose importanti. Quindi vi dico ancora una volta grazie”. Intervenuto anche l’artista Andrea Sannino, che ha salutato la platea a pochi passi da casa sua, vivendo ad Ercolano e frequentando sempre tanto la zona porticese della Reggia e del lungomare: “Qui sono a casa mia”.