Home Attualità Fondi Sviluppo e Coesione: il Consiglio di Stato dà ragione a De...

Fondi Sviluppo e Coesione: il Consiglio di Stato dà ragione a De Luca

Il Seggio del Popolo - Locanda

Fondi Fsc: Il Consiglio di stato dà ragione al governatore della Campania Vincenzo De Luca. La IV sezione ha accertato l’obbligo del ministro per gli affari europei, il Sud, le politiche di coesione e il Pnrr di “definire il procedimento di stipula dell’accordo di coesione con la Regione Campania per la destinazione dei fondi, previsto dall’articolo 1, commi 177 e 178, della legge 178/2020“.

Pubblicità

Di seguito il virgolettato del Presidente Vincenzo De Luca sulle sue pagine:
“Il Consiglio di Stato ha confermato pienamente le tesi della Campania, ha censurato i ritardi, e stabilisce l’inaccettabilità delle procedure messe in campo dal Governo. E ha considerato pretestuosa la sopravvenienza dell’articolo 10 del Decreto coesione: smantellata la norma che surrettiziamente introduceva la vicenda Bagnoli nel Fondo FSC.

Ci si augura che a questo punto sia terminata la lunga e vergognosa catena di pretesti, di dilazioni, di ritardi strumentali, che ha penalizzato e penalizza le imprese, le famiglie, i Comuni della Campania. Ci si augura di poter cominciare a lavorare nell’interesse delle nostre comunità. È il risultato della battaglia di civiltà e di dignità nella quale si sono impegnati in questi mesi centinaia di sindaci, amministratori, semplici cittadini. È un motivo di grande speranza e di grande soddisfazione per quanti hanno creduto nella giustizia amministrativa del nostro Paese“.

Sostieni il lavoro del Quotidiano Indipendente napoletano – L’Identitario.

Per effettuare un bonifico utilizza il seguente IBAN: IT62I0711003400000000013764
Intestandolo a: L’Identitario Comunicazioni e Servizi srls
causale: Donazione

Oppure su PayPal a: lidentitario@gmail.com
Causale: Donazione

Pubblicità
l'-ecommerce del Sud Italia