Home Attualità Stima degli eventi internazionali in Italia: l’impatto sul turismo e sull’economia locale

Stima degli eventi internazionali in Italia: l’impatto sul turismo e sull’economia locale

Troppo pochi gli eventi internazionali al Sud, ma la colpa è anche delle istituzioni locali

Il Seggio del Popolo - Locanda

Di Alessandro Casillo
Gli eventi internazionali, come concerti di band rock o concerti di generi musicali diversi, rappresentano un importante motore di traino per il turismo e l’economia locale.
Attraggono visitatori da tutto il mondo, generando un flusso di entrate significative per le città e le regioni ospitanti.
La distribuzione degli eventi internazionali in Italia varia considerevolmente da nord a sud.
Le regioni del nord, in particolare Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto, tendono ad ospitare un maggior numero di concerti di grandi artisti internazionali, grazie a una maggiore concentrazione di infrastrutture adeguate, come stadi e palazzetti dello sport.
Al sud, invece, si registra una maggiore presenza di festival e manifestazioni musicali di rilevanza internazionale come il Ravello Festival in Campania.

Queste manifestazioni attirano un pubblico più eterogeneo e contribuiscono a diversificare l’offerta turistica locale.
Gli eventi internazionali generano un impatto positivo sul turismo in diverse maniere:
• Aumento del numero di visitatori: Gli eventi attirano visitatori da tutto il mondo, incrementando il numero di turisti che soggiornano nelle città ospitanti.
• Incremento della spesa media: I turisti che partecipano agli eventi tendono a spendere di più rispetto ai turisti tradizionali, acquistando biglietti, pernottamenti, pasti, souvenir e altri beni e servizi.
• Destagionalizzazione del turismo: Gli eventi possono contribuire a destagionalizzare il turismo, attirando visitatori anche in periodi di bassa stagione.
• Promozione del territorio: Gli eventi internazionali offrono una vetrina eccezionale per promuovere il territorio ospitante a un pubblico globale.
Oltre al turismo, gli eventi internazionali generano un impatto positivo sull’economia locale in diversi modi:
• Creazione di posti di lavoro: Gli eventi creano posti di lavoro temporanei e permanenti in diversi settori, come l’ospitalità, la ristorazione, i trasporti e la sicurezza.
• Sviluppo delle infrastrutture: Gli eventi possono stimolare lo sviluppo di infrastrutture, come strade, aeroporti e strutture ricettive.
• Aumento delle entrate fiscali: Le città ospitanti degli eventi incassano maggiori entrate fiscali derivanti da tasse su biglietti, pernottamenti e altri beni e servizi.
• Promozione delle imprese locali: Gli eventi offrono alle imprese locali l’opportunità di promuoversi e di vendere i loro prodotti e servizi a un pubblico di visitatori internazionali.

L’organizzazione di eventi internazionali contribuisce ad aumentare il prestigio delle città ospitanti, posizionandole come mete turistiche attrattive e dinamiche. Questo può avere un impatto positivo sulla reputazione della città e sulla sua capacità di attrarre investimenti e talenti.
Gli eventi internazionali rappresentano un’importante opportunità per il turismo e l’economia locale. Attraendo visitatori da tutto il mondo, generando entrate e creando posti di lavoro, gli eventi contribuiscono a diversificare l’offerta turistica e a promuovere il territorio.
Le città che riescono ad organizzare eventi di successo possono beneficiare di un significativo incremento del loro prestigio e della loro attrattiva.

Alcune note da considerare:
• I dati specifici sull’incidenza degli eventi internazionali sull’economia e sul prestigio delle città variano a seconda dell’evento, della città e del periodo di riferimento.
• È importante considerare anche l’impatto ambientale degli eventi internazionali e adottare misure per minimizzarlo.
• La pianificazione e l’organizzazione di eventi internazionali richiedono una collaborazione efficace tra enti pubblici, privati e associazioni del territorio..

Pubblicità

La precedente stima riassunta in pochi passaggi, ha come obiettivo una riflessione su come piccoli comuni del Nord, inesistenti all’occhio del turismo quali irrilevanti per interessi e storia ma amministrati in maniera strategica, aiutati dalle capacità dei media come le maggiori radio collocate al Nord che sponsorizzano eventi e raggiungono i grandi manager che muovono le band mondiali.
Quello che non crederò mai è che regioni come Calabria, Sicilia etc. dove le forme di arte e di cultura sono nate ma condannate a sbiaditi ricordi, non possano essere rappresentate da amministrazioni e manager che portino un flusso in piccoli comuni che possano rialzare la testa rispetto alle condizioni che devono subire nella mediocrità delle gestioni politiche.
Qualsiasi artista front man di band mondiali, condividendo cultura e sentimenti attraverso la musica, sarà ben contento di conoscere verità storiche e visitare le cittadine con molteplici interessi da scoprire, eclissate e occultate per soli interessi economici meglio gestiti dal Nord.

Sostieni il lavoro del Quotidiano Indipendente napoletano – L’Identitario.

Per effettuare un bonifico utilizza il seguente IBAN: IT62I0711003400000000013764
Intestandolo a: L’Identitario Comunicazioni e Servizi srls
causale: Donazione

Oppure su PayPal a: lidentitario@gmail.com
Causale: Donazione



Pubblicità
l'-ecommerce del Sud Italia