Home Attualità “Maradona non fu evasore”. L’avvocato Pisani depone la sentenza sotto il Murale...

“Maradona non fu evasore”. L’avvocato Pisani depone la sentenza sotto il Murale di Diego

Il Seggio del Popolo - Locanda
Maradona non fu evasore, giustizia è fatta: queste sono le parole di Angelo Pisani, storico legale del Pibe de Oro, annunciate all’ANSA in una simbolica cerimonia. Pisani ha deposto i fogli della sentenza della Corte di giustizia tributaria nella cappella con i cimeli del campione argentino, situata nei Quartieri Spagnoli di Napoli, proprio davanti al murale che ritrae Maradona. L’evento, seguito da un caloroso applauso dei numerosi fan presenti, è stato organizzato in occasione del quarantesimo anniversario dell’arrivo di Maradona a Napoli. In questa città, dove il mito del calciatore continua a vivere ben oltre gli scudetti, la passione per Maradona rimane intensa e vibrante.

CLICCA QUI PER IL VIDEO

“La sentenza,” ha spiegato Pisani, accompagnato da Marco Mansueto del Social Club Maradona, “dimostra che Diego Armando Maradona è stato ingiustamente perseguitato dal sistema mediatico e politico dell’epoca.” Le sentenze della Suprema Corte di Cassazione del 2021 e del 2023, seguite dall’ultima decisione, hanno chiarito che Diego doveva al fisco solo 952 euro, una cifra insignificante rispetto ai danni e alle umiliazioni subite per gli ingiusti pignoramenti. Pisani ha tenuto a precisare che non è stato solo in questa battaglia: “Con me è scesa in campo una squadra fortissima di colleghi che oggi mi hanno consentito di mantenere la promessa fatta a Diego l’ultima volta che l’ho visto di persona. Poter dire a tutti che Diego Armando Maradona non fu un evasore.” Mentre sistemava i fogli ben in vista davanti all’immagine dipinta di Maradona, Pisani ha baciato l’immagine e si è fatto il segno della croce, chiudendo con un gesto di profonda devozione e rispetto.

Pubblicità


Questa piccola cerimonia rappresenta non solo una vittoria legale ma anche una riconciliazione simbolica per un uomo che ha dato tanto a Napoli e al mondo del calcio. La dichiarazione di giustizia per Maradona, in un luogo così carico di significato, segna un momento di grande emozione e sollievo per i fan e per chi ha sempre creduto nella sua innocenza. In conclusione, la verità è finalmente emersa, liberando l’icona del calcio dalle ingiuste accuse e ristabilendo il suo onore. Napoli e i suoi cittadini possono continuare a celebrare Maradona non solo come un eroe sportivo ma anche come un uomo che ha trionfato su ingiustizie e persecuzioni.

“Oggi dopo 40 anni dall’arrivo di Diego a Napoli abbiamo depositato la sentenza della Corte Tributaria d’appello che dichiara Maradona mai evasore fiscale, lo libera per sempre da ogni infamia ed umiliazione. Ho , mantenuto la promessa che avremmo cancellato questa ingiustizia e fatto conoscere la verità al mondo , perché il mondo giorno dopo giorno passa al Murales di Diego alias “l’avvocato del D10S” per rendergli omaggio e tutti potranno vedere e leggere la verità perché questa volta Maradona dopo 30 anni ha fatto vincere anche la Giustizia” – ha dichiarato l’Avvocato Pisani.

Sostieni il lavoro del Quotidiano Indipendente napoletano – L’Identitario*

Per effettuare un bonifico utilizza il seguente IBAN: IT62I0711003400000000013764
Intestandolo a: L’Identitario Comunicazioni e Servizi srls
causale: Donazione

Oppure su PayPal a: lidentitario@gmail.com
Causale: Donazione

“Maradona non fu evasore”. L’avvocato Pisani depone la sentenza sotto il Murale di Diego

Pubblicità
l'-ecommerce del Sud Italia