Il Seggio del Popolo - Locanda
Home Cultura 'A Lengua Napulitana ‘O QUATERNO P’ ‘A STAGGIONE, un libro/quaderno con esercizi di grammatica della...

‘O QUATERNO P’ ‘A STAGGIONE, un libro/quaderno con esercizi di grammatica della lingua napoletana

l'-ecommerce del Sud Italia

Il prof. di lingua napoletana, Davide Brandi, e presidente dell’associazione i Lazzari sta portando avanti altri progetti importanti per la difesa e la divulgazione della vera lingua napoletana:

1) Davide Brandi, in questi giorni stai parlando di un progetto che partirà da metà luglio. Di che si tratta?

l'-ecommerce del Sud Italia

Sì, in verità il progetto è già partito e sta riscuotendo un immediato ed interessante riscontro. Ho pubblicato ‘O QUATERNO P’ ‘A STAGGIONE, un libro/quaderno con esercizi di grammatica della lingua napoletana che sarà ufficialmente presentato lunedì 15 luglio 2024, alle ore 18:00, presso Palazzo Venezia a Spaccanapoli. L’ingresso è libero ed aperto a tutti. L’idea nasce dalla pressante e piacevole richiesta di coloro che seguono i miei corsi di lingua napoletana, che ormai teniamo da quasi un decennio. Quel che mancava, oltre le lezioni e le esercitazioni che si tengono sia in sede a Palazzo Venezia sia online, era uno strumento utile a garantire la continuità di studio della lingua napoletana, esercitazioni da svolgere in autonomia e nel tempo libero, e che poi diventavano anche argomento di discussione e di confronto sulle varie chat WhatsApp e nei nostri gruppi sui social network.

‘O Quaterno p’ ‘a staggione si sta vendendo in tutto il mondo. Colgo l’occasione per ricordare che i corsi online sono seguiti da napoletani e non che risiedono dalle Americhe, Nord e Sud, al Nord Africa, da tutta l’Europa e persino dall’Africa, ed ovviamente da ogni regione d’Italia. Il quaderno è reperibile online (basta digitare il nome così com’è scritto), oppure alla presentazione del 15 luglio, a Palazzo Venezia in occasione delle lezioni del martedì dalle 17:30, oppure contattandomi personalmente.

2) Sembra quindi un quaderno di esercizi scolastici come si davano a scuola per l’estate. Puoi parlarcene in maniera più approfondita?

Esatto, è proprio questo. Un quaderno di esercizi da svolgere durante l’estate. È il primo di una serie di “QUATERNI” che al momento sono previsti in uscita per ogni singola stagione: quattro in un anno. Saranno sempre in elaborazione con nuovi esercizi sugli argomenti di studio e migliorati con i suggerimenti dei lettori.

In particolare, ‘O Quaterno p’ ‘a staggione (il quaderno delle vacanze estive) contiene esercitazioni da svolgere durante ‘A VILLEGGIATURA. È composto da schede didattiche che spaziano dall’articolo determinativo ed indeterminativo all’aggettivo possessivo, dal nome con il genere e il numero ai numeri in lingua napoletana e persino con le tabelline, dalla coniugazione verbale ai pronomi, ecc. Non mancano poi le letture, racconti brevi in napoletano utili sia a facilitare pronuncia e dizione sia a mostrare l’ortografia corretta. Il tutto è corredato anche da schede dizionario con illustrazioni a colori suddivise per specifici argomenti. Insomma, è uno strumento da scoprire, utile sia agli adulti sia ai bambini.

3) Prossimi progetti da settembre?

Siamo già pronti per i nuovi eventi d’autunno. Ovviamente, la faranno da padrone i corsi di lingua napoletana. Abbiamo incrementato le sessioni perché, oltre al corso livello A1/A2 che teniamo a Palazzo Venezia, ci saranno una serie di corsi online (considerata la grande richiesta da tutto il pianeta) su tutti i livelli (da A1 a C2) che partiranno già da settembre 2024. Tutti potranno iscriversi semplicemente contattandoci all’email: associazionelazzari@gmail.com.

Non dimentichiamo che i nostri corsi di lingua napoletana sono gli unici ad essere patrocinati e promossi dal Consiglio d’Europa di Strasburgo nell’ambito della Giornata Europea delle Lingue, motivo di vanto e d’orgoglio per tutta la città e per tutto il popolo partenopeo.

Oltre ai corsi di napoletano, non mancheranno specifici seminari, sia di persona presso la sede di Palazzo Venezia e presso le scuole, sia online, ai quali sarà possibile partecipare gratuitamente previa prenotazione e da tutto il mondo. Ci saranno anche commemorazioni dei grandi poeti ed artisti napoletani/campani attraverso spettacoli, incontri di ricordo e declamazioni. Il concorso di poesia napoletana, che da quest’inverno vorremmo lanciare anche nelle scuole, stimolerà i ragazzi a non dimenticare la lingua della propria terra. Vorremmo fortemente stimolare i Dirigenti Scolastici a promuovere progetti PON, Scuola Viva o altro dedicati proprio alla lingua di Parthenope, magari considerandola associata al latino o alle lingue neoromanze studiate dai ragazzi (francese, spagnolo).

E poi, nei progetti o nei sogni, ci saranno delle sorprese che al momento non voglio svelare.